Lazio domina il derby, Roma travolta all’Olimpico per 3-0

#ReadyToPlay

16 Gennaio 2021 ITALPRESS 0
Lazio domina il derby, Roma travolta all’Olimpico per 3-0

ROMA (ITALPRESS) – E’ la Lazio ad avere la meglio nel primo derby della storia senza pubblico. La vittoria per 3-0 contro la Roma, nell’anticipo della 18^ giornata di Serie A, matura in un primo tempo magistrale, premiato dai gol al 15′ di Immobile e al 23′ di Luis Alberto, e viene coronata dalla doppietta al 67′ dello spagnolo. I tecnici Inzaghi e Fonseca avevano entrambi confermato le formazioni che li avevano convinti rispettivamente nel successo con il Parma e nel pareggio con l’Inter. Nella serata dell’Olimpico, però, i biancocelesti scendono in campo con le idee più chiare. Infatti, il vantaggio arriva presto, complice l’errore di Ibanez; al 14′ Lazzari ne approfitta e mette in mezzo per Immobile, marcatore dell’1-0 che sblocca la stracittadina. I giallorossi fanno fatica (chiuderanno la prima frazione con un solo tiro in porta), subiscono le ripartenze avversarie. Ibanez conferma la sua serata nera, sbagliando anche in occasione del raddoppio della Lazio, che giunge al 23′ con la firma di Luis Alberto, ben servito nuovamente da Lazzari. L’arbitro Orsato conferma la rete dopo il check del Var per il possibile fuorigioco di Caicedo. La Roma tenta di riaprire la gara in avvio di secondo tempo, Fonseca gioca la carta Pedro, ma la squadra pare non scuotersi. Anzi, i biancocelesti sfiorano il terzo gol ma Pau Lopez fa tre miracoli che blindano la porta, due su Immobile e uno su Milinkovic-Savic. Ma è solo questione di tempo per chiudere definitivamente i conti. Il suggello, su una partita dominata dalla squadra di Inzaghi, arriva al 67′ con la doppietta che premia la prestazione di Luis Alberto, pescato dal subentrato Akpa Akpro. Nel finale, bravo Reina a negare a Dzeko il gol della bandiera. La Lazio vince con merito e si porta a 31 punti, centrando il terzo successo consecutivo e riavvicinandosi alla zona Champions. A più tre la Roma che ora deve guardarsi le spalle per il terzo posto.
(ITALPRESS).