Vaccino, Giani “Mesi estivi per raggiungere immunità di gregge”

#ReadyToPlay

7 Febbraio 2021 ITALPRESS 0
Vaccino, Giani “Mesi estivi per raggiungere immunità di gregge”

FIRENZE (ITALPRESS) – “Dobbiamo arrivare ad avere l’immunità di gregge e utilizzare i tre mesi estivi, fase in cui sappiamo che la pandemia rallenta, per poter arrivare alla fine di settembre con un altissimo numero di persone vaccinate”. Questo l’obiettivo della Regione Toscana, come evidenziato dal presidente Eugenio Giani, nel corso della presentazione alla stampa della nuova fase della campagna di vaccinazione anti Covid, a Firenze. “Quella che noi oggi viviamo è una fase due, una pianificazione strutturata della fase di vaccinazioni”, ha detto il presidente della Regione Toscana. Questa nuova fase della campagna inserita nel piano nazionale e nel programma regionale di vaccinazione anti Covid, prevede punti vaccinali per gli under 55, una nuova veste del portale prenotavaccino.sanita.toscana.it, e un nuovo portale per i medici di famiglia dedicato agli over 80.
“Abbiamo da fare un lavoro importante e tutti abbiamo collaborato come una grande squadra – ha detto Giani – Da qui a maggio ci saranno mesi ancora problematici, con i contagi, con i focolai, con i passaggi da zone arancioni a gialle, ma sappiamo che con l’arrivo del caldo la situazione dovrebbe tranquillizzarsi”.
Il nuovo piano “sarà qualcosa che richiederà uno sforzo che va oltre la competenza, il cuore, e richiederà impegno di tutti gli operatori sanitari, medici di famiglia, farmacisti. – ha precisato ancora il governatore della Regione Toscana – Una fase che coinvolgerà tutte le realtà. Ma i toscani possono restare tranquilli, fin dal momento in cui si accede alla prenotazione, a partire dal 12 febbraio, sarà tutto chiaro. Per gli Over 80 i medici di famiglia avranno ruolo fondamentale e saranno un punto di riferimento”.
In Toscana, ha aggiunto Giani, saranno attivati “13 grandi hub, a cominciare da Firenze con il palazzetto dello sport. Ma avremo anche una seconda e una terza fascia di luoghi intermedi, 350 per l’esattezza, che potranno subentrare nella fase di somministrazione del vaccino”. Nelle prossime settimane saranno completate le somministrazioni del vaccino ai sanitari e alle Rsa, per poi partire con gli over 80 e con la fase due del piano che consentirà di “ritrovare una luce oltre il tunnel”, ha concluso Giani.
(ITALPRESS).