Amministrative Sardegna, a Carbonia netta vittoria per Morittu

#ReadyToPlay

12 Ottobre 2021 ITALPRESS 0
Amministrative Sardegna, a Carbonia netta vittoria per Morittu

CAGLIARI (ITALPRESS) – Seggi chiusi nei 98 Comuni della Sardegna chiamati al voto e affluenza che raggiunge il 60,91%. Risultato inferiore al 66,48% delle precedenti amministrative, ma in netto miglioramento rispetto al 45,4% fatto registrare alle 23 di ieri sera. La maggiore affluenza si è avuta nel sassarese con il 65,04%, poi la provincia del Sud Sardegna con il 60,95%, a seguire la provincia di Nuoro con il 59,21%, Cagliari con il 57,14% e Oristano con il 54,76%. Sono invece 33 i sindaci eletti nei 35 Comuni dove è stata presentata una sola lista e che dunque correvano contro il quorum del 40%. Non è stata raggiunta la soglia a Nureci e Orosei. In totale nell’Isola i votanti sono stati 183.343 su 300.987 elettori. Nei tre Comuni sopra i 15mila abitanti chiamati al voto in Sardegna si andrà al ballottaggio solo a Capoterra. Nel paese dell’hinterland cagliaritano, con 10mila schede scrutinate su poco più di 11mila, si va dunque verso la sfida tra Beniamino Piga (40%), sostenuto da sei liste civiche vicine al sindaco uscente Francesco Dessì, e Beniamino Garau (28,5%), candidato appoggiato da Lega, Psd’Az, 20Venti più due liste civiche. Niente da fare per Gianluigi Marras (16,9%), candidato di Fratelli d’Italia, Forza Italia, Riformatori e una civica, così come restano fuori dai giochi il Dem Efisio Demuru (10,5%) e il candidato del Psi Attilio Congiu (2%). A Olbia riesce a spuntarla al fotofinish Settimo Nizzi, sindaco confermato di Forza Italia che dopo un acceso testa a testa ha superato Augusto Navone e la sua coalizione civica. (ITALPRESS) – (SEGUE). Nizzi dopo metà scrutinio si attesta al 52% e sta progressivamente allargando la forbice sull’avversario. Il primo cittadino si prepara così ad affrontare il suo quarto mandato nella città gallurese dopo le elezioni del 1997, del 2002 e del 2016. A Carbonia invece il risultato più netto, con Pietro Morittu del Pd eletto sindaco con oltre il 65% delle preferenze. Si ferma al 22% Luca Pizzuto del Movimento 5 Stelle e a a poco meno del 13% Daniela Garau sostenuta da Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lega e Riformatori.

(ITALPRESS).